Thursday, February 14, 2013

LE DONNE DEL MEDIOEVO



Non erano trattate bene, né se schiave né se castellane. Ma era il MEDIOEVO (finisce tecnicamente nel 1492).
Nel Medioevo con la bolla Summis Desiderantes (1484) e il famoso Malleus Maleficarum (1486) sono state gettate le premesse per il periodo successivo di caccia alle streghe, anche se il primo rogo di strega è del 1340.
La rivoluzione industriale ha trovato le donne molto utili per accrescere il numero di schiavi e per essere esse stesse schiave (magari in nero).

Negli anni 2000 le donne sono ancora un bersaglio.
Non si va da nessuna parte senza Donne, il Pianeta non può stare senza donne.

OGGI, 14 FEBBRAIO 2013 è una GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.

L' invito è di Eve Ensler, una sessantenne drammaturga femminista che scrisse "I monologhi della vagina" nel 1996.
E' un invito a livello planetario, un invito alla danza.

Io danzo perché amo ballare, perché sogno, perché ne ho avuto abbastanza, per fermare le urla, per rompere le regole, per fermare il dolore, per rompere le catene. Nel mezzo di questa follia, noi danziamo. So che c’è un mondo migliore. Prendete le vostre sorelle e i vostri fratelli per mano, raggiungiamo ogni donna e ragazza. Questo è il mio corpo, il mio corpo sacro. Non ci sono più scuse, niente più abusi.
Siamo madri, siamo insegnanti, siamo creature bellissime”. Dance!

20 comments:

  1. 685586 Questo è il numero di visitatore comparso ora che ho guardato il video.

    Un numero palindromo.

    Chevvordì?

    Nulla, una semplice coincidenza, o forse una precisa sincronicità di eventi, come direbbe la buonanima di Carl Gustav Jung.

    Commento con questi versi:

    Come feltro tutti siamo
    l'un l'altro indipanabili
    diventare cappelli borse panni
    come strofinacci vivere
    strusciati contro luridumi
    o divenire arazzi in sala di maniero
    è ciò che possiamo fare
    di regale vello un pelo è ognuno
    ispido di coda o di muso soffice
    gemiamo ingarbugliati insieme
    come chimera di nemiche bestie
    ma ogni cosa ci ricorda sempre
    da soli non siamo che una preda
    di polvere che non concede tregua

    Marco Sclarandis

    ReplyDelete
  2. Care donne, non basta ballare, bisogna che cambiate
    le teste di quelle di voi che nell'illusione di poter contare qualcosa sono diventate kapo', servendo come schiave degli UOMINI di potere nel fare da rompiscatole e spie verso donne e uomini indistintamente.Perchè , la giornata in onore delle donne ci puo' stare, ma è sempre una sorta di 'trasgressione istituzionalizzata'; la realtà è che separati non si va da nessuna parte, se non fossero necessari sia gli uomini che le donne, la natura non li avrebbe creati.
    Buon ballo a tutte, ma cerchiamo di fare in modo che da oggi stesso non si ragioni per sessi tranne che per quanto riguarda quanto morfologicamente inevitabile, ma culturalmente togliamocelo per sempre dalla testa.
    Daniele

    ReplyDelete
    Replies
    1. Caro Daniele, oggi si balla, il messaggio CI DEVE ESSERE, e è un bel messaggio perchè si vorrebbe ballare con voi uomini, quelli buoni, quelli intelligenti, quelli che ci dicono di non fare le kapò, che fanno le donnedanno anti donne. Anche io vorrei che da oggi (MARCO? CHE NE PENSI? 685586 vuol dire qualcosa?) si ragionasse come persone (di diversi generi).

      Delete
  3. Beh, intanto il numero palindromo 685586 e BlogDrome, il tuo blog, hanno la parola greca antica "Dromo" in comune, parola che significa "corsa" e "luogo dove si corre"

    Adesso passiamo al 685586

    685586 = 2 x 11 x 11 x 2833.

    Questi sono i fattori primi di 685586.

    Il 2 e l'11 sono numeri che richiamano alla mente fiammeggianti gineprai e lussureggianti labirinti di significati.
    Tutta roba a cui siamo avvezzi da millenni di storie mitiche ed epiche e pure edipiche.

    Ma il 2833 è primo, e quindi qui bisogna rivolgersi all'immane ipergalassia di internet.

    Che consultata, comincia a tirar fuori un sito come questo:

    http://is.2833.aprimenumber.com/

    (Avevo appena scritto inernet al posto di internet.Ma il lapsus mi dice che inernet deve essere la parola che designa l'ipergalassia delle cose che sono inerenti le une con le altre.)

    Diofauno! la mente umana se la lasci correre scappa come una volpe!

    Marco Sclarandis

    ReplyDelete
  4. La mente umana non segue una linea retta, ma inestricabili salti e deduzioni, come se avesse pochi pezzi di un puzzle ma risolvesse l'enigma ugualmente.

    ReplyDelete
  5. "Per un italiano, l'arabesco è la linea più breve fra due punti".

    Non l'ha detto Benoit Mandelbrot, buonanima e scopritore del frattale omonimo, ma quell'altra buonanima di Ennio Flaiano.

    Marco Sclarandis

    ReplyDelete
  6. Ma per fortuna, caro Marco, che ci sono anche italiani come Enrico Fermi che facevano il famoso "Problema di Fermi".


    E quello è risolvere un enigma con due pezzi di puzzle...

    ReplyDelete
  7. Vedi, carissima Dangry,(posso darti 'sto nomignolo? così risparmierò sull'usura della tastiera)

    Il mascelluto, quello di: Credere Obbedire Combattere fu tanto astuto da far scappare il geniaccio nel 1938, che non era nemmeno semita, ma la moglie sì.

    Ora, abbiamo da trent'anni il sostituto, quello di:
    Ridi Compra Dimentica.
    Che è tanto astuto da circondarsi di gente che non distingue una grondaia da un tubo della fogna, un tombino da una grata di monastero.

    Se è Lui a scherzare col deretano delle matrone tedesche, o il culetto delle giovincelle, va tutto bene, ma guai a fargli notare che milioni di conterranei
    non apprezzano la sua patetica e greve ribalderia.

    Sic transit gloria mundi

    (sul Transit(il furgone) diedi gloria alle mondine)

    Non so se questa sia l'esatta traduzione della celebre frase resa anche più celebre dal "Cavaliere Sua Emittenza" ma suona bene e appropriata.

    Marco Sclarandis



    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma allora -anche per prepararsi meglio alle elezioni- perche' non togliere la statua di Leonardo in fronte al teatro della Scala, (e sbatterla in qualche cantina di qualche museo) e metterci invece il cavaliere cavalcante Sua Emittenza...su un imponente stallone impennato, che caga continuamente sempre piu' fresche e piu profumate sfere d'oro? Sia la matrona tedesca impenetrabile che la culettina marocchina (cioe egiziana) penetrabilissima, ne rimarrebbero senz'altro impressionate la prossima volta che vanno al teatro insieme !....e senza nemmeno parlare di quelli che Ridono, Comprano e Dimenticano....i quali apprezzerebbero senz'altro sia un tale stallone che un tale cavaliere ! (ed andrebbero subito a votarli) (ed a vedere se magari la prole dello stallone sia per caso anche in vendita ed a prezzi ancora accessibili)

      Delete
  8. Questa citazione invece la dedico a tutte le femmine del Rimedio-Evo.

    Amami quando lo merito di meno,
    perche' sara' quando ne ho piu' bisogno

    (Catullo)

    Ringrazio "solaria" per avermela fatta incontrare in un suo commento

    E aggiungo qualcosa di mio:

    Femmina che mi hai attratto
    Fa' che io sia quercia
    E quindi ti pensi cerva
    Accovacciata alla mia ombra
    Sia ciò inizio di un crescendo
    Tra asciutta vetta di basalto
    E gonfio estivo nembo
    Una attizzerà le folgori
    L'altro verserà torrenti
    In due saremo nodo stretto
    Di gomene zuppe di catrame
    Come falene durante il temporale
    Ci avvinghieremo con maggiore foga
    Donna che mi istighi al deliquio
    Non sono uomo che si pente
    Nè mente la mia presa ai fianchi
    Toglimi il senno quanto basta
    Incastrami nella tua fessura
    Fai che mi confonda ricordandoti
    E domani ti domandi al bivio
    Di prestarti un parapioggia
    Fragile scusa per non smarrirti.

    Marco Sclarandis

    ReplyDelete
  9. ...Più che conturbante preoccupante...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Lo accetto come complimento, Francesco!

      Un saluto, Marco Sclarandis

      Delete
  10. Ballaro' e' diventato Ballero'? ...o Ballero' diventera' Ballaro'? O balleremo? o stiamo ballando, od abbiamo gia' ballato e finito? O balleremo anche domani? E quanto dura l'intera festa? O durera' per sempre?

    ReplyDelete
  11. Uomini e donne oggi in Italia: non solo decrescita del tasso di fecondità, che potrebbe essere nientaffatto un male, non solo diminuzione della "prevalenza" dei matrimoni, ma, udite udite, nell'ultimo anno e mezzo crollo delle separazioni e divorzi ;( avvocati hanno finito di camparci sopra) : non sarebbe stata più equa, non avrebbe contribuito di meno a condizioni di vita disagiate, una leggina per cui in caso di separazione con figli questi ultimi rimangono nel domicilio di creazione della famiglia ed i genitori si alternano ?...Dalle mie parti, ma credo un po in tutta italia, i figli li tirano su i nonni non tanto come tempo passato insieme ma proprio economicamente, grazie spesso alla rendita edilizia accumulata in questo paese in decenni di speculazione sul reddito da lavoro, pensioni generose, eredità dei bisnonni dell'attuale generazione morti pochissimi anni fa a soli 80 anni. ( Oggi siamo sui 90 )...Come nella Russia di Eltsin si fanno figli quando muoiono i nonni dei neogenitori...( Solo che quan i neogenitori hanno 35 anni ed oltre e nella Russia inizio anni 90 oltre ad un bassissimo tasso di anatlità come in Italiai neogenitori avevano pero 10-15 anni di meno...)

    ReplyDelete
  12. No Maxcinquecifre, non durerà per sempre, perchè:
    "Un bel gioco dura poco"
    E se il gioco è pessimo e sta durando troppo, allora vuol dire che è una penitenza.
    E anche le penitenze prima o poi si espiano.:-)

    Marco Sclarandis

    ReplyDelete
  13. Pistorius spara e uccide la fidanzata

    “L’ho scambiata per un rapinatore”

    La polizia: niente errore, è omicidio

    A leggere l'articolo de "La Stampa" spuntano nella mente più interrogativi che primule a primavera.

    Perchè quell'uomo ha perso ormai anche la testa oltre che le gambe?

    Com'è che una così tremenda menomazione, che comunque non gli ha impedito di correre letteralmente verso fama e denari non gli ha permesso di evitare un abisso di crimine come quello di cui ora è accusato?
    Stiano tranquilli i complottisti e i retrosceneggiatori.
    Piombo, ira, notte e cordite sono più che sufficenti a spiegare i fatti.

    Il cielo si sta riempiendo d'ogni genere di volatili.
    Cigni Neri, Cigni Crisopteri, Arabe Fenici, Falchi e Colombe, Cornacchie del malaugurio e Pettirossi, Gabbiani di Livingstone Avvoltoi e Grifoni.
    E stormi di Colibri iridescenti, invisibili a i più, distratti dalle più banali idiozie.
    Ma quando cade la pioggia feconda e leggera, sono loro,i Colibri iridescenti ad aver vuotato il becco della loro minuscola goccia,portata in volo a spegnere il rogo.

    Marco Sclarandis

    ReplyDelete
  14. Il post era per parlare della violenza sulle donne. Pistorius ha deciso di festeggiare sparando alla fidanzata.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ora sappiamo qualcosa di più di quell'uomo sventurato.
      Il "Maschio" sta reagendo come una fiera messa in gabbia dalla sua controparte "Femmina".

      Lo si vede come sta reagendo nei confronti di "Gaia".

      Uno stupro continuo, messo in atto con indifferente crudeltà.

      Noi maschi sentiamo la nostra apparente superiorità infragilirsi, corrodersi, ma solo ascoltando le femmine possiamo salvare capre, cavoli, lupi, pastore e contadine e noi maschi stessi medesimi.

      Eva, se riuscirà a convincere Adamo a ritrovare l'ingresso nell'Eden, invece che a continuare imprecare contro chi li ha cacciati entrambi ci riporterà dentro il giardino delle delizie.

      Marco Sclarandis


      Delete